BALTIMORA – Marecittà, Testo

Parsimonia e gradi tropici
Li vorrei su una mensola come CD
Parti e panorami portami
Per ripararci sotto i vecchi portici
Obliterati i muri del porto, le firme in carattere sciolto
Lasciamole qua, tra mare e città
Matti, itinerari ostici, la circumnavigo la mia paura di
Mani addosso, impronte fossili
Non voglio rinunciarci, siamo ex-tossici
Da qua intravedo i muri del porto, vorrei poter farvi ritorno
Ma rimango qua, fra mare e città
Fra mare e città

Рекомендуем:  RaiM - Kolikpen

Ancona è mare e città, per la mia età
Basta ansia e poi collega gli occhi miei da un punto all’altro
E ancora il sale che fa cristallizzare i suoi nei

Ti appendo al collo conchiglie
Farei il giocoliere per farmi guardar da te
Mastico forte sapori di bottiglie
Cognomi d’uomini mi fan compagnia
Maniche corte di sera
Lanciami le chiavi di casa che torno non prima di un’ora
Non parlami d’ore, le vivo al secondo le giornate vuote

Рекомендуем:  София Ротару, Потап и Настя Каменских - Хуторянка

Le giornate vuote, le giornate vuote
Le giornate vuote, le giornate vuote

Ancona è mare e città, per la mia età
Basta ansia e poi collega gli occhi miei da un punto all’altro
E ancora il sale che fa cristallizzare i suoi nei
Ancona è mare e città, per la mia età
Basta ansia e poi collega gli occhi miei da un punto all’altro
E ancora il sale che fa cristallizzare i suoi nei, oh oh oh

Рекомендуем:  Макс Барских - Гарем

Le giornate vuote, le giornate vuote
Le giornate vuote, le giornate vuote

Ancona è mare e città, per la mia età
Basta ansia e poi collega gli occhi miei da un punto all’altro
E ancora il sale che fa cristallizzare i suoi nei, oh

Поделиться с друзьями
MP3LYRICS
Добавить комментарий